(Città del Vaticano, 20 gennaio 2019). Papa Francesco, durante la preghiera domenicale dell’Angelus in Piazza San Pietro, ha presentato il suo proprio profilo in Click To Pray, l’applicazione ufficiale della Rete Mondiale di Preghiera del Papa, che include la sua sezione giovanile, il Movimento Eucaristico Giovanile – MEG.

Click To Pray (www.clicktopray.org) invita uomini e donne di tutto il mondo ad accompagnare il Papa in una missione di compassione per il mondo. Ha un sito web and a mobile app, sia in Android and iOSe social network. È presentato in sei lingue (spagnolo, inglese, italiano, francese, portoghese, spagnolo, francese e tedesco).

La piattaforma ha tre sezioni principali: “Prega con il Papa” con le intenzioni mensili del Santo Padre per le sfide dell’umanità e della missione della Chiesa; “Prega ogni giorno” per facilitare una routine di preghiera di tre volte al giorno; “Prega in rete” che è uno spazio dove gli utenti (incluso Papa Francesco) possono condividere le loro preghiere e pregare gli uni per gli altri. Il profilo personale del Papa (https://www.clicktopray.org/en/user/popefrancis) si trova facilmente cliccando sul pulsante “Papa Francesco” nella sezione “Prega in rete”.

Click To Pray è la piattaforma ufficiale di preghiera della Giornata Mondiale della Gioventù 2019, che si svolgerà a Panama dal 22 al 27 gennaio 2019. Questa piattaforma include, specialmente per questo evento, una speciale sezione multimediale per la preghiera e la meditazione del Rosario per la Pace.

Papa Francesco invita tutti, specialmente i giovani, a scaricare l’applicazione Click To Pray in questo modo:

“Tra pochi giorni partirò per Panamá – [rispondendo alle grida dalla piazza:] anche voi? –, dove dal 22 al 27 gennaio si svolgerà la Giornata Mondiale della Gioventù. Vi chiedo di pregare per questo evento molto bello e importante nel cammino della Chiesa.

This week the Message for World Communications Day will be published, which this year contains a reflection on network communities and human communities. The Internet and social media are resources of our time; an opportunity to be in contact with others, to share values and plans, and to express the desire to be a community. Networking can help us to pray in community, to pray together.

In questa settimana sarà pubblicato il Messaggio per la Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, che quest’anno contiene una riflessione sulle comunità della rete e la comunità umana. Internet e social media sono una risorsa del nostro tempo; un’occasione per stare in contatto con gli altri, per condividere valori e progetti, e per esprimere il desiderio di fare comunità. La rete può aiutarci anche a pregare in comunità, a pregare insieme.

Per questo il padre Fornos è con me: è il direttore internazionale dell’Apostolato della Preghiera. Vorrei presentarvi la piattaforma ufficiale della Rete Mondiale di Preghiera del Papa: Click To Pray. Qui inserirò le intenzioni e le richieste di preghiera per la missione della Chiesa.

La Rete Mondiale di Preghiera del Papa
La Rete Mondiale di Preghiera del Papa è un opera pontificia. La sua missione è pregare e vivere le sfide dell’umanità e della missione della Chiesa.Queste sfide, individuate dal Papa, si esprimono sotto forma di intenzioni di preghiera che egli affida a tutta la Chiesa. Fondata nel 1844 come Apostolato della Preghiera è presente in 98 Paesi ed è partecipano più di 35 milioni di cattolici. Il suo ramo giovanile è il MEG – Movimento Eucaristico Giovanile. Il Papa ha costituito questo servizio ecclesiale come Opera Pontificia in marzo 2018 e ne ha approvato i suoi nuovi statuti. Il suo direttore internazionale è P. Frederic Fornos, S.J.

Ulteriori informazioni su https://www.popesprayer.va
Contatto stampa: Juan della Torre, juan.dellatorre@lamachi.com, cellulare e Whatsapp: +34 633 323 329.

Scarica pdf