Quando nel 1865 Pio IX chiese ai cattolici, adulti e giovani, di venire in suo aiuto, il P. Cross, a Bordeaux (Francia), sulla base dell’idea che portò P. Gautrelet, sj, a dare inizio all’Apostolato della Preghiera, invitò i giovani a sostenere il Papa con le loro preghiere, ore di silenzio, sacrifici e comunioni.

L’idea si diffuse rapidamente nei Collegi e nelle Residenze di tutto il mondo cattolico. È così che i primi bambini, conosciuti come “i Crociati”, sono entrati in questa dinamica di preghiera e dedizione.

Il primo Congresso Internazionale si tenne nel 1881 a Lille. In quel momento, l’AdP in tutto il mondo aveva già raggiunto i 100.000 membri: tra questi, Teresa di Lisieux, che ne entrò a far parte da quando aveva dodici anni.

RUB-ste-therese-de-lenfant-jesusTeresa13anni

 

 

Quando Santa Teresa di Lisieux viene rimproverata dalle sorelle per aver lasciato l’infermeria essendo molto malata, risponde: “Però io cammino per un missionario”. Questo modo di pregare nell’Apostolato della Preghiera, da lei interiorizzato fin dalla più tenera età, la conduce ad un cammino di santità e in seguito ad essere riconosciuta come patrona delle missioni, con San Francesco Saverio.

Dal 1910, motivato dai nuovi decreti di Papa Pio X, l’AdP desidera promuovere la comunione dei bambini e li invita a intercedere per la pace in questo periodo della guerra in Europa e in seguito mondiale. Nel 1914, il Congresso Eucaristico Internazionale di Lourdes chiama a “una grande lega eucaristica dei più piccoli che fin dalla loro infanzia potrebbe suscitare un movimento generale verso l’Ostia”.

Animati dal Congresso Eucaristico, alcuni gruppi si iniziano ad organizzare. Si parla di “Leghe Eucaristiche” e di “crociate di preghiera per bambini”. Alcuni di loro sono legati all’Apostolato della Preghiera. È all’interno della Crociata di Bordeaux, creata il 13 novembre 1915 da padre Albert Bessières sj e Geneviève Boselli, che la “Crociata Eucaristica” come tale ha la sua origine.

Croisade-Eucharistique-1024x643

Il cambio di denominazione ebbe inizio nel 1960. In quell’anno, durante il pellegrinaggio dei delegati della Crociata Eucaristica dalla Francia a Roma, Giovanni XIII evitò di usare la parola “crociata” nella sua allocuzione, chiamando il gruppo di pellegrini “bambini del Movimento Eucaristico Giovanile francese”.

L’adozione del nome di Movimento Giovanile Eucaristico (MEG) come definitivo avvenne all’Assemblea dei Cardinali e Vescovi di Francia nel 1962.

Questo non è stato solo un cambiamento di nome, ma anche un rinnovamento della pedagogia, che si diffuse rapidamente in altri paesi.

“Un’attenzione speciale deve essere dedicata ai fanciulli e ai giovani, che costituiscono il «Movimento Eucaristico Giovanile», versione attuale della classica «Crociata Eucaristica». Discorso al Congresso Mondiale dei Segretari Nazionali dell’AdP del 1985 di Giovanni Paolo II.

“La Compagnia sostiene e promuove questo servizio pastorale (l’Apostolato della Preghiera) che le è stato affidato dal Santo Padre, così come il Movimento Eucaristico Giovanile”. Decreto sulla collaborazione dei laici nella missione della Congregazione Generale della Compagnia di Gesù, 1995.